Bando

Procedura di selezione per l’ammissione al corso di formazione specialistico sul fenomeno della vittimizzazione secondaria nel contesto della violenza contro le donne rivolto a forze dell’ordine, ad avvocati/e, a magistrati/e e a giornalisti/e.

Scadenza: ore 18.00 del 29/10/2021

Il presente Avviso viene pubblicato nell’ambito del progetto NEVER AGAIN. Developing an innovative training methodology to prevent and combat the risk of secondary victimization of women victims of violence, finanziato nell’ambito del programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza dell’Unione Europea.

Il progetto NEVER AGAIN mira a prevenire e combattere i rischi della vittimizzazione secondaria nei casi di violenza contro le donne, in linea con i regolamenti internazionali, europei e nazionali.

La formazione, affidata ad esperte ed esperti nei diversi ambiti in cui si manifesta la vittimizzazione secondaria, intende fornire a operatori e operatrici del sistema della giustizia, forze dell’ordine, giornalisti e giornaliste specifiche conoscenze teoriche e abilità operative per decostruire i pregiudizi culturali e gli stereotipi di genere utilizzati dai professionisti che si occupano di casi di violenza contro le donne, rafforzando la propria azione di prevenzione e contrasto della vittimizzazione secondaria. La struttura modulare e flessibile del programma propone una prospettiva di forte integrazione interdisciplinare e consente di soddisfare le esigenze dei diversi gruppi target, tenuto conto del loro background professionale.

Le attività formative, in particolare, mirano a:

  • Trasformare l’approccio e la cultura professionale del sistema giudiziario, delle forze dell’ordine e dei media quando trattano di violenza domestica e di genere, aumentando la consapevolezza e la comprensione delle radici sociali e culturali della violenza contro le donne ed evidenziando la funzione svolta da pregiudizi e stereotipi nelle decisioni giudiziarie;
  • far conoscere i meccanismi di perpetrazione della violenza contro le donne e gli stereotipi normalmente associati, il percorso di uscita e i servizi specializzati, gli strumenti di protezione contro la violenza domestica, la violenza contro le donne e di genere.
  • far conoscere la vittimizzazione secondaria nell'ambito di procedimenti di separazione e divorzio e in procedimenti di custodia e di visita, attraverso l’analisi del sistema, dei dati normativi e giurisprudenziali rilevanti, dei casi-studio.
  • sensibilizzare i giornalisti ad affrontare il tema della violenza di genere con un linguaggio appropriato e non sensazionalistico, modificando i modelli narrativi e gli stereotipi dominanti nella cronaca e nella rappresentazione mediatica della violenza contro le donne.

Il percorso formativo sarà erogato in modalità blended e comprenderà attività di formazione online (9 ore di videolezioni registrate), formazione in presenza (10 workshop multiprofessionali, integrati da performances teatrali interattive) e 3 Webinar di approfondimento. In particolare:

  • n. 9 moduli online, di un’ora ciascuno, arricchiti di contenuti grafici e materiali di approfondimento. Il corso online prevede 3 moduli di base, rivolti a tutte e tre le categorie professionali, e 6 moduli specialistici che potranno essere scelti dai/dalle partecipanti sulla base dei propri interessi e del proprio background professionale. La Piattaforma assicura il tracciamento automatico delle attività svolte dai/dalle corsisti/e, con verifica della reale presenza online mediante reportistica.
  • n. 3 Webinar tematici approfondiranno alcuni dei temi affrontati nei Moduli, sulla base dei feedback forniti dagli stessi partecipanti a conclusione del corso. I webinar si svolgeranno indicativamente tra febbraio e marzo 2022. Le date esatte saranno comunicate agli/lle iscritti/e via email, con apposito modulo per confermare la propria partecipazione.
  • n. 10 Workshop multiprofessionali, integrati da performances teatrali interattive. Basati su una metodologia laboratoriale, i Workshop favoriranno l’applicazione pratica delle conoscenze e degli strumenti acquisiti durante la formazione online, attraverso l’analisi e l’utilizzo di casi-studio. I Workshop mirano a creare un incontro tra diverse professionalità in un’ottica di rete territoriale, con l’obiettivo di far comprendere l’importanza di una risposta sistemica al fenomeno della vittimizzazione secondaria e della violenza contro le donne, nonché la conoscenza del lavoro di rete già presente nel territorio. Ogni Workshop sarà integrato da una performance teatrale interattiva, pensata sia come strumento di formazione che di sensibilizzazione, grazie al coinvolgimento del pubblico, per stimolare una presa di coscienza dell’impatto che la vittimizzazione secondaria ha sulle vite delle donne che hanno subito violenza e mostrare come essa può essere evitata.

I workshop si svolgeranno nelle seguenti Regioni:

  • Abruzzo (Pescara)
  • Calabria (Cosenza)
  • Campania (Napoli)*
  • Emilia-Romagna (Parma)
  • Friuli-Venezia Giulia (Trieste)
  • Lombardia (Milano)
  • Sardegna (Nuoro)
  • Sicilia (Palermo)
  • Toscana (Pisa)
  • Veneto (Padova)

*Evento organizzato in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura.

Il/la candidata interessato/a a partecipare alla formazione in presenza dovrà indicare nella domanda di iscrizione la sede del workshop più prossima al proprio domicilio e/o alla propria sede di lavoro. La data di svolgimento del workshop sarà comunicata agli/lle iscritti/e successivamente via email con apposito modulo per confermare la partecipazione.

A conclusione del percorso formativo sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Sono, inoltre, in corso le procedure per accreditare il corso di formazione presso gli Ordini professionali pertinenti alle categorie di professionisti interessate:

  • Consiglio Nazionale Forense
  • Ordine dei giornalisti

Si invitano i/le Candidati/e a consultare periodicamente il sito www.vittimizzazionesecondaria.it per aggiornamenti sugli sviluppi relativi alle procedure di accreditamento.

Il progetto formativo si rivolge ad operatori ed operatrici delle forze dell’ordine, ad avvocati/e, a magistrati/e ed a giornalisti/e.

La partecipazione al corso è gratuita.

Requisiti di ammissione

Per essere ammesso al corso di formazione il/la Candidato/a dovrà essere in possesso di uno dei seguenti requisiti: 

  1. essere magistrato/a o vincitore/vincitrice del concorso di Magistratura;
  2. essere avvocato/a od iscritto/a al relativo Ordine anche come Praticante abilitato/a;
  3. essere giornalista iscritto/a al relativo Ordine nell’elenco Professionisti o Pubblicisti;
  4. appartenere alle Forze dell'Ordine (Polizia di Stato, Polizia Municipale, Carabinieri, Guardia di Finanza).
  5. essere laureato in Giurisprudenza ed essere tirocinante presso uffici giudiziari.

Il possesso del requisito di cui al punto 5 consente al/alla Candidato/a di fare domanda unicamente per la partecipazione alla formazione online. Il possesso di tale requisito non consente invece l’ammissione ai workshop in presenza, per i quali è richiesto il possesso di almeno uno dei requisiti di cui ai punti 1-4.

La domanda di partecipazione al Corso dovrà essere presentata mediante procedura online a partire dalla data di emissione del presente Avviso fino alle ore 18.00 del 29/10/2021

L’Istanza dovrà essere accompagnata da:

  • autodichiarazione attestante il possesso dei Requisiti di ammissione
  • liberatoria per l’autorizzazione al trattamento dei dati personali
  • documento di riconoscimento in corso di validità

Le domande pervenute in ritardo o in modalità diversa da quella indicata nel presente Avviso, qualunque ne sia la motivazione, non saranno prese in considerazione.

Le dichiarazioni contenute nella domanda si intendono rese ai sensi degli artt. 75 e 76 d.p.r. 445/2000 e la falsità in atti e le dichiarazioni mendaci sono punite ai sensi del Codice Penale e delle Leggi speciali in materia. I responsabili potranno in qualunque momento del procedimento, anche successivamente all’avvio del Corso, effettuare controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese e dei documenti prodotti e richiedere l’esibizione dei documenti in originale. In caso di dichiarazioni mendaci i responsabili potranno disporre l’esclusione dei/delle candidati/e dal percorso formativo, fatte salve le responsabilità penali da ciò derivanti.

L’ammissione al Corso online è aperta a tutti/e i/le Candidati/e in possesso dei Requisiti di ammissibilità.

La partecipazione ai Webinar è aperta a tutti/e.

L’ammissione alla formazione in presenza (workshop), in considerazione del numero limitato di posti disponibili per ogni sede (25), è subordinata alla valutazione da parte di una Commissione, finalizzata a garantire una adeguata distribuzione dei partecipanti fra le sedi di svolgimento della formazione e una composizione equilibrata delle classi, ad esclusione dell’evento di Napoli, che sarà organizzato in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura e vedrà una maggiore partecipazione di magistrati. La Commissione stilerà una graduatoria dei/delle candidati/e idonei/e e dei/delle candidati/e ammessi/e con riserva. Nella definizione delle graduatorie si terrà conto dei seguenti criteri:

  • prossimità del domicilio e/o della sede di lavoro del/della Candidato/a alla Sede prescelta per lo svolgimento del Workshop;
  • fruizione di almeno 5 moduli del Corso online (3 moduli di base + 2 moduli specialistici). La verifica della effettiva fruizione dei moduli sarà garantita attraverso un sistema automatico di tracciamento delle attività degli utenti sulla piattaforma e-learning;
  • ordine cronologico di arrivo delle Candidature.

Il Corso di formazione proposto è gratuito e rientra nell’ambito di un progetto finanziato con fondi pubblici.

Si richiede a tutti/e i/le candidati/e ammessi/e di impegnarsi a svolgere le attività previste secondo principi di responsabilità e lealtà e, in particolare, di: 

  • informare tempestivamente i responsabili del Corso nel caso in cui sopraggiungano comprovati motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza, che rendano impossibile la continuazione del percorso formativo;
  • firmare puntualmente il registro delle presenze, sia all’inizio sia al termine del workshop; 
  • prestare attenzione durante le attività didattiche e collaborare attivamente allo svolgimento delle stesse, e nel caso di dubbi e incertezze, chiedere spiegazioni e supporto;
  • mantenere un comportamento corretto e rispettoso delle norme regolamentari, dei locali, e delle attrezzature dell’ente organizzatore durante tutte le attività del corso;
  • rispettare il lavoro degli/lle altri/e corsisti/e, dei/lle docenti e di tutto il personale coinvolto nella realizzazione dell’attività;
  • compilare e riconsegnare all’ente organizzatore eventuali questionari di gradimento dell’attività formativa. 

Il rispetto dei doveri sopra elencati lega gli enti organizzatori e tutti i frequentanti in un patto di reciproca responsabilità, che tutela il buon funzionamento del sistema e garantisce il rispetto delle aspettative di ognuno.

Per maggiori informazioni sul Corso o sul presente Avviso si invitano i/le Candidati/e a consultare il sito www.vittimizzazionesecondaria.it o ad inviare una e-mail all'indirizzo di posta elettronica: info@vittimizzazionesecondaria.it

Ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento Europeo in materia di Protezione dei dati personali (UE) 2016/679 (GDPR), i dati personali forniti dai/dalle candidati/e saranno trattati solo ed esclusivamente per le finalità di gestione delle procedure di ammissione ai corsi, nel rispetto dei principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza. Il conferimento dei dati personali è obbligatorio ai fini della partecipazione alla procedura selettiva e all’eventuale iscrizione ai corsi e, ove previsto, per la valutazione dei requisiti di partecipazione al corso nonché ai fini dell’attribuzione del punteggio ottenuto da ciascun/a candidato/a. Il trattamento dei dati personali è curato, in base a una procedura informatizzata, nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Il conferimento dei dati particolari relativi allo stato di salute è facoltativo e finalizzato unicamente all’adozione delle misure idonee a garantire le condizioni paritarie durante lo svolgimento del corso, ai sensi e per gli effetti della normativa inerente l’assistenza delle persone disabili (Legge 104/1992). I dati personali dei/delle candidati/e saranno trattati dal gruppo di lavoro del progetto solo con le seguenti modalità: registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e informatico; organizzazione degli archivi con strumenti automatizzati e/o manuale; pubblicazione dei risultati secondo le modalità indicate nel presente.